Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Le auto dei Papi esposte in piazza San Lorenzo, parcheggiate davanti... Palazzo Papale

Mostre
Font

VITERBO - E' stato ricordato ieri mattina in piazza, attendendo i bolidi della Mille Miglia: saranno ancora le auto protagoniste, stavolta quelle dei papi, che arriveranno nella... città dei papi da venerdì 24 a sabato 26 in piazza San Lorenzo, davanti al palazzo papale, luogo da cui nacque il termine conclave.

Pin It

Per la prima volta saranno esposte le auto utilizzate nelle visite ufficiali dei pontefici, da Pio XI a Paolo VI, si potranno ammirare la pomposa Cadillac di Giovanni XXIII e la minimalista Checker di Paolo VI, tutte auto sono state ricercate dal 1966 ai giorni nostri, e poi sottoposte ad un minuzioso restauro realzzato da un team internazionale formato dai migliori meccanici e artigiani del settore.

Le automobili (Buick, Cadillac, Checker) fanno parte, come sottolinea l'Ansa, di una delle più grandi collezioni private al mondo di vetture americane. Tra i nove pezzi unici riportati all'antico splendore - dal motore alla carrozzeria, dai velluti alle pelli degli interni, dalle cromature alle moquette e ai ricami dorati degli interni - spicca la minimalista Checker, celebre marchio americano noto soprattutto per la produzione di taxi. Sarà in mostra il modello di auto commissionato da Paolo VI nel 1963 e realizzato nel tipico colore nero, è lo stesso reso famoso da Robert De Niro nel cult movie 'Taxi driver'.

Tra le auto utilizzate da Pio XI spicca una Graham Paige 837, utilizzata anche da Pio XII, di cui resta lo stemma sugli sportelli, e donata al Vaticano il 10 novembre 1929 dai produttori, i fratelli Graham, in occasione della Conciliazione tra la Chiesa e lo stato Italiano, i cosiddetti Patti lateranensi. L'abitacolo posteriore richiama il trono papale.

L'esposizione, gratuita e aperta a tutti, consentirà di ammirare da vicino quale fosse il livello di opulenza, la regalità che queste vetture americane mostravano agli ospiti dei Pontefici. Accanto a ciascuna auto ci sarà un totem con la spiegazione bilingue delle caratteristiche e le immagini del tempo. Un gruppo di esperti sarà a disposizione per illustrare le circostanze politiche (dittatura, seconda guerra mondiale, crisi di Cuba, Concilio vaticano secondo) in cui le automobili furono utilizzate. 

L'occasione dell'esposizione è quella dei 30 anni del Veteran Car Club di Viterbo, federato ASI. "Siamo particolarmente orgogliosi e grati a The NB Center - commenta sempre all'Ansa Gian Carlo Carli presidente del Club - di poter offrire alla nostra città e ai tanti appassionati una mostra unica e straordinaria di auto che accolsero Lord Chamberlain, lo Scià di Persia, la regina Elisabetta, John e Jacqueline Kennedy.

Madrina della manifestazione donna Costanza Afan de Rivera, nipote di Ignazio e Franca Florio.