Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Gioco al rialzo: l'anima sensibile e ferita di Federico Meli

Protagonisti
Font

VITERBO - E' uscita l'anima romantica di Federico Meli: da ieri è pubblicato il video di "Gioco al rialzo", brano intimo e riflessivo, nuovo singolo dell'artista viterbese, ormai lanciato nella carriera solista.

Pin It

Un video in bianco e nero, per la regia di Federico Magagnino, lo mostra seduto al pianoforte, ed esce un lato nascosto di Federico, che usa parole intense, ovviamente le sue, per dare sfogo all'anima. Non manca nulla, rabbia sopita, orgoglio, amore, delusione, per un inno romantico che può divetnare quello di ognuno di noi.

Una poesia accompagnata dalle note di pianoforte (nel brano suonato da A. Poli, Take, Mix e Master Alessio Forlani), dove racchiudere come uno scrigno "tutte le parole che non ti ho detto".

Un brano accompagnato da una semplicissima frase sui social: "Era da un po' che non mi veniva una canzone così, insieme ad 'Io non ti chiedo scusa', nata dopo la scomparsa di mia madre. Ha girato per anni e sotto varie forme dentro e fuori di me. E adesso eccola, bella più che mai".

Ed è bella davvero.

Clicca qui per ascoltarla e vedere il video.

Teresa Pierini