Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Fest'Olio: Vetralla celebra l'oro verde. L'inaugurazione

VETRALLA - Inaugurata Fest'Olio che fino a domenica celebrerà l'oro verde nel centro storico della cittadina.

Ad aprire la cerimonia nella sala consiliare il sindaco Sandrino Aquilani, che ha sottolineato l'importanza e il valore della produzione per il territorio: "Questo è l'inizio di una bella stagione dedicata all'olio, un prodotto che subisce mistificazioni e quindi è da proteggere, specie da noi, visto che tanti anni fa fu definito l'oro di Vetralla. Appena ci siamo insediati abbiamo recuperato la presenza di questa comunità nell'associazione Città dell'olio. Questa festa serve a valorizzare le caratteristiche dell'olio e portare ancora più persone a Vetralla, che dobbiamo amare sempre di più, qualcosa che deve partire da noi, perché siamo tutti protagonisti specie nel tenerla pulita, per offrirla al turismo nel modo migliore. Siamo un crocevia importante e dobbiamo essere orgogliosi di essere cittadini di Vetralla".

Fest'olio vede protagonista anche il dipartimento Dafne dell'Università della Tuscia, rappresentato dal docente Andrea Colantoni: "Questo è un evento immancabile per l'università, da professore e concittadino seguirò tutti le iniziative in programma. Speriamo di proseguire con la collaborazione, specie sulla cultivar dell'olio. Rappresento il ramo ingegneristico del dipartimento e conosco la necessità di realizzare ottimi macchinari per l'estrazione dell'olio, per esaltarne le qualità organolettiche che vanno oltre l'alimentazione ma sono preziose anche in ambito medico".

Olio e cucina, binomio fondamentale nella dieta mediterranea, come ha spiegato Fulvio Ferri, che insieme a Mary Jane Cryan ha pubblicato un libro di ricette della tradizione, tradotto anche in inglese: "La nostra economia si è sempre fondata sull'olio e sono stato affascinato dalla cucina. Per questo ho pubblicato ricette che provenivano dalla mia famiglia, tutte basate sull'olio. Dobbiamo avere sempre come base la nostra cucina e far conoscere nel mondo ricette ed olio".

L'assessore Bacocco ha ringraziato i protagonisti di questa tre giorni di festa: "Grazie alla Regione per il finanziamento, alla Pro loco per l'organizzazione e alle associazioni di categoria che hanno partecipato. La raccolta delle olive coinvolge ogni famiglia di questa città e tutti hanno sempre la propria dotazione di olio extra vergine in casa".

Infine la consigliera delegata all'agricoltura, Rita Gentili: "L'olio è un fattore importante della nostra economia e ringrazio tutti i produttori locali che hanno accettato di essere presenti, protagonisti delle passeggiate tra gli uliveti e nei frantoi. Questa è una festa per mettere in evidenza l'olio che entra in tutte le case e tutti dovrebbero conoscerne l'importanza".

Presente anche l'assessore Venanzi, che incastona questa iniziativa nel progetto Vetralla città incantata, impreziosita dalla mostra sulla scalinata del Palazzo comunale e della nuova panchina decorata, appena restaurata dall'artista Angelo Russo.

Al termine un gruppo di appassionate di danza ha offerto uno spettacolo in piazza, partito dalla narrazione della favola che racconta la nascita della molitura delle olive, per donare alle tavole il prezioso olio.

Teresa Pierini