Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Fratelli d'Italia pronta alla sfida e Ceccarelli sbotta: "La Lega ci crea problemi"

Viterbo
Font

VITERBO - Spinti dall'inno degli Italiani è Fratelli d'Italia a bruciare tutti e ad aprire il primo comitato elettorale per le prossime europee di maggio. Non solo, la nuova sede in centro, in via Saffi, sarà il naturale laboratorio per le amministrative che si assoceranno all'election day del 26 maggio 2019, con tanti piccoli centri e due cittadine oltre i 15mila abitanti, Tarquinia e Civita Castellana.

Pin It

Ed è dalle amministrative che arriva la prima bomba, lanciata da Massimo Ceccarelli, assessore di Montefiascone, che si sta dividendo il lavoro con Giampieri: "In ogni paese c'è grande entusiasmo, strano che questo sia un progetto che a stento si cerca di condividere con tutto il centro destra, specie con la Lega che ci sta creando problemi".

Più morbido il collega: "Giusta questa inaugurazione, inserita nel centro storico, per ricordarne l'importanza. Anche in provincia siamo pienamente operativi, in ogni Comune che va a rinnovo: Civita e Tarquinia - ha precisato Giampieri - hanno già lista con simbolo del partito pronta, il resto saranno liste civiche d'area". Parole condivise dal consigliere Paolo Bianchini.

L'onorevole Mauro Rotelli fa gli onori di casa, attendendo il presidente della Regione Abruzzo Marsilio, ricordando la crescita del partito di Giorgia Meloni, che cinque anni fa non raggiunse il quorum necessario ad eleggere i propri rappresentanti: "Tanto è cambiato in questi 5 anni, con una forte crescita di parlamentari, abbiamo anche un presidente regionale, tanti sindaci, consiglieri e assessori - precisa confermando la grande aspettativa in queste elezioni -. Viterbo è un luogo che moltiplica molto i voti di Fratelli d'Italia e siamo lieti per Giorgia Meloni. Questa è una formula di centrodestra che ci vede molto vincenti in questo ultimo periodo". E chiude annunciando la Conferenza programmatica che si svolgerà al Lingotto di Torino, il 13 e 14 aprile, dove saranno annunciati i candidati alle europee, che Rotelli anticipa come decisamente competitivi ed importanti, aggiunti a qualche nome locale, che affiancheranno la Meloni capolista in tutte le circoscrizioni.

Prima del taglio del nastro il saluto politico di Marco Marsilio: "Torno sempre con piacere a Viterbo, il movimento è in buona salute e crescita, qui in modo particolare, ben al di là dei sondaggi, alle elezioni siamo sempre più in alto di quanto ci assegnano. Siamo certi che il messaggio politico di Giorgia stia penetrando adeguatamente, dimostrando quanto Fratelli d'Italia sua inclusiva e la sua crescita determinante, specie in Europa. Gli eletti saranno nel gruppo dei Conservatori - conclude -, il Ppe è stato troppo vicino ai socialisti, creando solo burocrazia e disaffezione tra i cittadini. È necessaria una cornice di quei valori che sono propri della destra, alternativi alla sinistra".

Terminata la conferenza il gruppo è stato accolto dai simpatizzanti ed eletti che affollavano via Saffi, per il taglio del nastro, consueto brindisi con spumante italiano e selfie d'ordinanza.

Teresa Pierini