Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Quarant'anni dell'Unitus: autorità, docenti, dipendenti e studenti alla cerimonia solenne

Viterbo
Font

VITERBO - Un pomeriggio di gran festa all'auditorium di S.Maria in Gradi per celebrare solennemente il 40° anniversario di attività dell'Università della Tuscia. C'erano proprio tutti: docenti e ex docenti, dipendenti in servizio e in pensione, dirigenti passati e attuali, studenti, l'ex rettore Marco Mancini, gli ex presidi delle facoltà e gli ex direttori di Dipartimento.

Pin It

Per tutti c'è stato un riconoscimento tangibile del lavoro svolto in tutti questi anni che ha contribuito alla crescita dell'Ateneo: una medaglia in ricordo dell'evento al quale sono intervenute anche numerose autorità civili, compreso il sindaco Arena, militari, e il vescovo di Viterbo Fumagalli.

Come detto la festa era tutta per loro e cioè quanti in questi anni hanno reso grande l'Università della Tuscia perché "E' grande l'UNITUS -ha detto con orgoglio il rettore Ruggieri durante il discorso ufficiale - sotto molti aspetti, a cominciare dalle ricerche portate avanti in ambiti importanti: ambiente, economia, agricoltura, come ha ricordato lo stesso Presidente della Repubblica durante la sua visita all'Ateneo in occasione dell'inaugurazione dell'anno accademico 2018-2019. Risultati - ha sottolineato Ruggieri - raggiunti grazie alla collaborazione di tutti".

Il pomeriggio si è concluso con l'inaugurazione di un pannello realizzato da uno studente, che simboleggia lo stretto legame tra la città e l'Università. Poi l'immancabile brindisi di auguri. 

Con questa cerimonia è stato varato il programma delle celebrazioni per il 40° anniversario che, apertesi con l'inaugurazione dell'anno accademico alla presenza di Mattarella proseguiranno, dopo l'appuntamento di ieri, con la lectio magistralis del presidente di EUROfusion Ambrogio Fasoli.

Il 6 maggio laurea honoris causa a Vittorio Storaro; l'8 maggio Open Day lauree magistrali,; 15 maggio Testimonial Day; 24 maggio giornata dell'ambiente;11 giugno cerimonia di consegna della lauree I livello; 6 settembre a Pieve Tesino (Trento) celebrazione del ventennale del Centro Studi Alpini. Dal 17 al 19 settembre Open Day di Ateneo e Dipartimenti; 21 e 22 settembre Festival della Scienza. Nel mese di ottobre (data da definire) ci sarà la lectio magistralis del Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco. Infine il 29 ottobre cerimonia di consegna delle lauree II livello. Inoltre durante il mese di settembre sarà allestita al rettorato di S.Maria in Gradi la mostra fotografica che ripercorrerà i momenti più significativi della vita dell'Ateneo.