Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

#iorestoincorsia #turestaacasa: l'appello degli operatori di Belcolle

Viterbo
Font

VITERBO - Proseguono gli appelli per restare a casa. Stavolta la notizia arriva direttamente da chi deve uscire per recarsi a lavoro. Se poi il lavoro è a Belcolle, dove tutti stanno dando il massimo, come in ogni ospedale d'Italia, per assistere e guarire i malati di Covid 19 e, soprattutto, tutti gli altri, forse è davvero il caso di ascoltarli.

Pin It

Diamo retta a loro, come al dottor Pietro Amodio, che ci ha messo la faccia, con mascherina ovvio, e a tutti i professionisti che quest'oggi ha pubblicato la pagina Asl Viterbo: una sola la raccomandazione #iorestoincorsia #turestaacasa.

Ed è lo stesso dottor Amodio che lancia anche un messaggio: "Non siamo eroi, facciamo solo il nostro dovere e lo facciamo senza risparmiarsi, mettendoci tutta la forza, la professionalità e la passione di cui siamo capaci".

E' l'onorevole Rotelli a raccogliere l'appello, che rilancia ricordando che dobbiamo e possiamo aiutarli, intanto restando a casa e poi, per chi può, aderendo alla raccolta fondi lanciata da Marco De Carolis, assessore viterbese.

Per avere notizie e donare basta cliccare qui: https://www.gofundme.com/f/aiutiamobelcolle?utm_medium=copy_link&utm_source=customer&utm_campaign=p_lico+share-sheet. La raccolta sta già sfiorando 55mila euro con più di 1.400 donatori.

Concetto identico dagli operatori della Chirurgia generale/vascolare e urgenza (foto in apertura) e dall'Ostetricia e ginecologia di Belcolle, dove si rinnova l'invito a stare a casa, con un pizzico di gioia: a trasmetterlo anche due neomamme con i loro cuccioli appena nati. Perchè a Belcolle si continua a nascere.