Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Stefano Caporossi propone "Viterbo Città dello Sport" puntando sui fondi europei

Viterbo
Font

VITERBO - "In qualità di Consigliere Comunale e Presidente della IV Commissione, attiva nel settore dello sport, turismo, cultura ed istruzione pubblica, intendo presentare un progetto agli organi competenti volto alla ristrutturazione delle presistenti strutture sportive, nonché alla realizzazione della “CITTA DELLO SPORT”, affinché lo sviluppo sportivo possa rappresentare un volano per l’economia locale" così la note di Stefano Caporossi.

Pin It

"Una cittadella dello sport nella nostra città, sebbene sia un progetto ambizioso e probabilmente di non immediata realizzazione, rappresenta un sogno da perseguire a beneficio delle future generazioni.

I tempi attuali, grazie agli importanti finanziamenti che arriveranno dall'Europa, potrebbero rappresentare il giusto momento per pensare a grandi progetti come questo - prosegue - con l’auspicio che le istituzioni sappiano coglierne l’opportunità, lavorando perché una parte di essi sia dirottata nella nostra città.

Da presidente di una squadra di volley, oltre che da Consigliere Comunale, non posso non rilevare come Viterbo non sia riuscita nel tempo ad adeguarsi alle nuove esigenze del mondo sportivo, investendo e rinnovando le proprie strutture.

Nella proposta che intendo presentare alla Commissione che presiedo, il PalaMalè, una volta fiore all’occhiello della città, deve tornare ad essere centrale nella vita sportiva viterbese ed a tal fine sarà mia cura impegnarmi affinché possano essere trovate le risorse necessarie alla sua ristrutturazione, oggi più che mai necessaria.

Così come anche il campo scuola, dove si può correre su una nuova pista, ma che non offre simile innovazione nella totalità delle strutture che compongono il complesso, come ad esempio gli spogliatoi.

Un ringraziamento particolare va ai privati che grazie ai loro investimenti e alla loro perseveranza hanno saputo comunque dotare la città di strutture d’avanguardia, specialmente palestre.

So bene che quanto proposto non sia di facile attuazione - conclude il consigliere comunale della Lega- specialmente per un Comune che deve confrontarsi con i limiti del proprio bilancio e con le numerose criticità cui far fronte, ma proprio in virtù di questa considerazione ritengo sia doveroso cogliere le opportunità del momento, facendo squadra, e puntando alla realizzazione di un grande progetto che possa cambiare il volto della nostra città".