Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Viterbo ricorda le vittime del bombardamento della Basilica di San Francesco alla Rocca

Viterbo
Font

VITERBO - Il presidente della Provincia di Viterbo Alessandro Romoli ha partecipato questa mattina alla Giornata Commemorativa delle Vittime del Bombardamento della Basilica di San Francesco alla Rocca, avvenuto a Viterbo il 17 gennaio 1944. 

Pin It

La Giornata commemorativa ha previsto una celebrazione eucaristica alle ore 11.30 proprio all’interno della stessa Basilica bombardata in quel drammatico giorno di settantotto anni fa.
A nome di tutta l’amministrazione provinciale, il presidente Romoli ha deposto una corona di fiori a lato della lapide commemorativa all’esterno della Basilica.  

La comunità parrocchiale della Basilica di San Francesco alla Rocca ricorda da molti anni le vittime del bombardamento del 17 gennaio 1944 con una preghiera rivolta alle vittime, ai loro parenti e amici. 

Nel 2010 è stato però deciso di estendere le commemorazioni alle vittime di tutti i bombardamenti che hanno colpito la città di Viterbo durante la Seconda Guerra Mondiale, coinvolgendo il vescovo, le amministrazioni comunale e provinciale, le autorità militari, l’associazione delle vittime di guerra e gli eredi Garbini.