Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Taglia (Fdi): "Necessario un vero sviluppo del termalismo con capitali extraterritoriali"

Viterbo
Font

VITERBO - “Rimettiamo al centro il termalismo, ma facciamolo per davvero”. Questo il messaggio lanciato da Claudio Taglia, candidato al Consiglio comunale per Fratelli d’Italia.

Pin It

“Il tema del termalismo – prosegue il dottore – è da anni al centro dell’agenda politica viterbese e, da tutti gli esperti, viene considerato come possibile volano dell’economia della Tuscia. Tuttavia, non è mai stato oggetto di un vero interesse da parte degli amministratori locali”. 

“Tanti ne parlano e ne fanno la propria bandiera – commenta Taglia – ma, all’atto pratico, è stato fatto poco o nulla. Il termalismo è una vera occasione di sviluppo per Viterbo ma c’è molto da lavorare, per questo serve una classe dirigente appassionata e capace. A tal proposito, mi preme ricordare che nel 2008, quando divenni assessore nella giunta Marini, mi spesi personalmente per risolvere la questione delle ex Terme Inps. Fui, nei fatti, l’ideatore ed il conduttore della trattativa tra Comune e Regione per chiudere la battaglia legale riguardante la gestione della struttura ed aprire una società mista che si occupasse di quel patrimonio”.

“Dobbiamo riprendere un lavoro che sono stato costretto a lasciare ormai quattordici anni fa – dichiara il candidato di FdI -. Bisogna coinvolgere gli imprenditori viterbesi nello sviluppo del termalismo e cercare di attirare capitali extraterritoriali. Una sfida in grado di creare quello di cui c’è più bisogno: dei nuovi posti di lavoro. Proprio di questo – conclude Taglia – parleremo a breve in un evento che avrò il piacere di organizzare”.