Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Villa Serena: un pomeriggio insieme con volontarie Lega Spi e gli ospiti

Provincia
Font

MONTEFIASCONE - Come ormai da tradizione, in occasione della giornata internazionale della donna, la Lega SPI CGIL di Viterbo Nord, accanto alla Presidente del comitato di partecipazione RSA Anna Rosa Cepparotti, incontra le ospiti e gli ospiti in RSA della Casa di Riposo Villa Serena di Montefiascone, per trascorrere un pomeriggio insieme.

Pin It

L’appuntamento di quest’anno, posticipato al 25 Marzo, ha rappresentato un momento di gioiosa socializzazione.
Le volontarie della Lega SPI hanno interagito con gli anziani tra musica e canti diretti da Duilio Maifrini, musicoterapista della struttura, insieme ai volontari e ai dipendenti di Villa Serena, con il coordinamento della caposala della RSA . Scenette, confidenze, canzoni hanno creato un clima allegro e familiare portando tutti indietro nel tempo.

"Gli anziani rappresentano una grande risorsa, la nostra memoria, il passato che costruisce il nostro presente. Valorizzare ed ascoltare queste persone che hanno tanto da dire - precisa Anna Maria Eramo, rappresentante SPI CGIL nel Comitato di Partecipazione RSA di Villa Serena - anche se a volte dimenticano le parole, significa interpretare i loro sguardi, le loro strette di mano, il loro voler comunicare. Vuol dire creare un ponte, una relazione con chi troppo spesso viene emarginato o sottovalutato perché in là con gli anni.

Per noi dello SPI CGIL è stato importante aver collaborato ad organizzare un pomeriggio di svago in linea con ciò in cui crediamo e per cui ci battiamo, - conclude - poichè il rispetto e la dignità della persona passano anche attraverso lo star bene con gli altri. Sottolineiamo la bella accoglienza ricevuta a Villa Serena che è una struttura all'avanguardia e rispettosa della dignità e del lavoro, che oggi non sono cose scontate".