Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Civita di Bagnoregio ancora più sicura: consegnato il nuovo mezzo speciale per il pronto intervento sanitario

Provincia
Font

BAGNOREGIO -  Un nuovo mezzo speciale per il pronto intervento arriva a Civita di Bagnoregio. Permette di arrivare anche in luoghi impervi e non accessibili alle comuni ambulanze e auto mediche. E' il frutto dell'edizione 2018/2019 del Presepe Vivente di quello che è ormai noto come uno dei borghi più belli e più gettonati dal turismo internazionale attratto dall'Italia.

Pin It

Il quad, progettato e attrezzato per il trasporto in emergenza sanitaria, è stato acquistato quindi con gli incassi della storica manifestazione che ormai ogni anno vede impegnati gli uomini e le donne della Croce Rossa Italiana di Bagnoregio e Lubriano.

Il suo arrivo quindi allunga la serie degli obiettivi centrati dalla sezione locale della Croce Rossa e dal Comune di Bagnoregio, impegnate a costruire un lavoro in stretta sinergia sul territorio. Con gli introiti delle passate edizioni è stato possibile acquistare un'ambulanza (messa a disposizione dell'intera zona della Teverina), un mezzo speciale per abbattere la barriera architettonica del ponte di Civita e rendere possibile la visita anche a persone con disabilità motorie gravi, i totem che hanno concretizzato un importante progetto di videosorveglianza e hanno permesso a Bagnoregio e frazioni di diventare area cardioprotetta.

Il mezzo è stato consegnato dalla ditta produttrice venerdì 19 aprile. Il sindaco Francesco Bigiotti e il vicesindaco Luca Profili si sono complimentati con il presidente della Croce Rossa di Bagnoregio e Lubriano Stefano Bizzarri per la bella iniziativa, apprezzando l’impegno della Croce Rossa locale verso un territorio che riceve un flusso turistico importante, oltre 1 milione di presenze all’anno, e che ormai non può più prescindere da servizi adeguati anche in campo sanitario.