Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Saccone a supporto di Parroccini: "Abbiamo gli stessi valori, siamo un'unica famiglia"

Provincia
Font

CIVITA CASTELLANA - Visita al comitato elettorale di Domenico Parroccini da parte del senatore Saccone, accompagnato dal commissario provinciale Pietro Lazzaroni e da Felice Casini.

Pin It

Il segretario regionale UDC del Lazio ha fatto una tappa nel tour elettorale che lo sta portando in tutta la regione e anche altrove, e ha salutato i candidati presenti. Non è riuscito ad incontrare il candidato sindaco Parroccini, impegnato nell'incontro pubblico con tutti i candidati allo scranno di primo cittadino, ma per lui ha portato i saluti il commissario Lazzaroni, saluti contraccambiati da Parroccini, appena arrivato nella sede elettorale di Forza Italia.   

E' Pietro Lazzaroni a sciogliere il ghiaccio invitando i militanti al grande impegno: "Sono due giorni importanti per Udc e Forza Italia, con il senatore Sacconi e poi il Presidente Tajani in prima fila per l'amico Domenico. Eravamo stati contattati da tanti - confessa - ma noi siamo coerenti e non come quelli che cambiano idea facilmente e non credono ai rapporti. La politica è fatta anche di rispetto ed amicizia. Forza Italia e Udc sono uniti nella famiglia del Ppe, due strade parallele che si uniscono sui valori. Qui a Civita dobbiamo arrivare ad amministrare e ci riusciremo parlando con la gente. In questa campagna ho visto che siamo due liste come se fossero una, nessuno come noi si dà appoggio, anche sui social dove ci si sponsorizza a vicenda, contrariamente agli altri. Ammetto, c'è stata vicinanza alla Lega ma l'accordo non è durato 3 rampe di scale ed oggi posso dire che siamo felici di questa scelta, avremmo provato imbarazzo ad avere a che fare con chi usa il rosario e attacca il Papa. Servono valori e coerenza e qui ci sono - conclude Lazzaroni - e ho avuto.la conferma dell'approvazione anche grazie alla bella reazione sui social, dopo aver aperto la pagina social Udc e l'annuncio dell'appoggio a Domenico subito sono arrivati 400 Mi piace".

Parole piacevoli per Domenico Parroccini, arrivato dall'incontro tra candidati, ma sempre disponibile a toccare i punti principali del programma: "La gente per bene si ritrova sempre - esordisce - e forse questo percorso era segnato. Siamo una bella e unica famiglia con una grande attività delle quote rosa, che hanno colto da subito il senso di questa occasione. Ci dobbiamo sentire già vincitori per moralità e coraggio delle scelte. Vogliamo lottare per cambiare Civita, partendo dall'ambiente per rendere vivibile questa città, che porti rilancio e posti lavoro. Sul il turismo - prosegue Parroccini - abbiamo appena visto che c'è stato incremento di 5 milioni di turisti nella Tuscia, ma qui sono arrivati l'1%, impensabile se ci si guarda intorno, con la nostra storia e per la rarità del duomo dei Cosmati dovremmo essere in cima. Poi la sicurezza, e anche qui segnamo dati molto negativi, come l'aumento dei furti anche al cimitero, servono telecamere. Chiudo scegliendo un argomento che ci proietta subito al presidente Tajani: servono fondi e supporti e per averne sempre di più apriremo uno Sportello Europeo, per conoscere il giusto uso dei bandi e maggiore attenzione e rispetto per le possibililtà che ci offrono, non certo come l'attuale amministrazione, che ha sbagliato le domande lasciandoci fuori. Il sogno, poi - conclude - è un palasport, per riportare qui la pallavolo che è dovuta andare a Roma e dare nuove occasioni di sport a tutti".

Prima di salutare è Pietro Lazzaroni a ricordare la seconda elezione, quella Europea, consigliando l'accoppiata Dimasi (in lista con Forza italia per la quota Udc) e Tajani.

Teresa Pierini