Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Cinema Etrusco Tarquinia: le reazioni sulla riapertura

Provincia
Font

TARQUINIA - La riapertura del Cinema Etrusco è frutto di un lungo processo che è culminato con l'acquisizione del bene tra le proprietà comunali (leggi Torna il cinema Etrusco: sabato l'inaugurazione con "Punto di rugiada" di Marco Risi). Era inevitabile che si registrassero reazioni, costruttive e positive, pubblicate sui social.

Pin It

I mesi di lavoro necessari sono stati ricordati da Martina Tosoni, allora assessore alla cultura che seguì tutto l'iter: "Sette mesi: 13 gennaio 2022 -  29 luglio 2022 è il tempo di durata dell’iter procedurale per l’acquisto del cinema Etrusco. È un parte di storia che non può essere raccontata in conferenza stampa perché la sappiamo in pochi. alcuni presenti sicuramente no - sottolinea Martina Tosoni rivendicando il suo ruolo -.  Io quel 29 luglio non me lo dimenticherò mai, la gioia infinita. Mi sento di ringraziare tutti i cittadini che negli anni mi hanno sempre spronato a trovare una soluzione per la riapertura, Gérôme Bourdezeau con cui ho condiviso gioie e dolori, il consiglio comunale che votò la delibera e soprattutto i proprietari e gli avvocati con cui in quei lunghi mesi abbiamo dialogato per ridare a Tarquinia il suo cinema, gli uffici e chi era al mio fianco che sa. Sono felice - conclude mostrando soddisfazione per il risultato -, buon lavoro ai nuovi gestori, buona vita al Cinema Etrusco di Tarquinia, desiderato, voluto, amato soprattutto dai tarquiniesi. Nella vita le cose si possono fare in tanti modi ma se le fai col cuore si vede".

Importante e commovente il saluto di Gérôme Bourdezeau e Dominique Battesti, gli ultimi gestori fino alla chiusura che risale a tre anni fa: "Il Cinema Etrusco Tarquinia è pronto a riaprire le porte e con questo messaggio passiamo 'felinconicamente' il testimone dei canali Social a Claudio Storani ed Eleonora Berardozzi, culturalmente competenti, nuovi pastori cinematografici del territorio.
Teniamo a ringraziare tutto il pubblico con il quale, emotivamente, discretamente, abbiamo condiviso, conversato, proiettato, immaginato, riflettuto, costruito, abbracciato, desiderato, sperato, pregato, sorriso, con la spalla del mezzo immersivo.
Merci. Buone Visioni,
Buon Vento a Eleonora Berardozzi e Claudio Storani, e al consiglio comunale della Città di Tarquinia che ha fortemente voluto che il Cinema Etrusco Tarquinia potesse sopravvivere acquisendone le mura".

T. P.