Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Assemblaggio di Gloria e IV commissione cultura: sarà un 22 agosto molto caldo

In Citta'
Font

VITERBO - Mercoledì prossimo, 22 agosto, sarà la prima data importante per l'avvio dei festeggiamenti in onore di Santa Rosa: dall'Edilnolo, sulla Tuscanese, partiranno le parti di Gloria pronte all'assemblaggio; a Palazzo si porta in IV commissione la lista della spesa per la promozione.

Pin It

Una data campale, un giorno importante che dovrebbe segnare, almeno amministrativamente, il cambio di marcia per questa città, che ha ampiamente dimostrato la voglia di cambiamento. E cambiamento dovrà essere, per non finire schiacciati sotto delibere che i cittadini non potranno capire e soprattutto accettare.

Dopo anni di critiche, di conflitti d'interesse strisciante, Viterbo non merita questa continuità. Lo scorso anno abbiamo abbondantemente criticato, su queste pagine e direttamente in conferenza, la scelta di Michelini e Delli Iaconi di elargire importanti importi, più o meno grandi, ad un paio di realtà web locali, per pubblicizzare "Il tesoro di Rosa" (quanti l'hanno vista questa pubblicità?).

Nemmeno il tempo di arrivare a Santa Rosa, la prima della Giunta Arena, e a Palazzo, almeno nell'ufficio dell'assessorato alla cultura, circolava l'idea di acquistare banner a due realtà online, lasciando fuori tutti gli altri. Acquisti diretti ovvio, che vanno ben oltre l'idea di equità, anche perché scelti in base a criteri soggettivi (parco visitatori) a fronte della convinzione che a Viterbo del 3 settembre sanno tutti tutto... e la pubblicità è inutile, per stessa ammissione dell'assessore De Carolis.

A cosa serve allora? Sarebbero tante le risposte ma le lasciamo a libera interpretazione, anche perché l'intervento dell'assessore al bilancio, Contardo, ha di fatto fermato l'idea. Si poteva pensare ad un gesto simbolico, un banner a prezzo popolare da fornire a tutti, come gesto di solidarietà al superlavoro che aspetta la stampa nei prossimi 20 giorni, ma alla fine poco avrebbe portato, giustamente, alla festa, come poco avrebbe portato il banner nei titolatissimi e visitatissimi (dicono) giornali web destinatari della geniale idea iniziale.

Resta da capire che fine faranno i capitoli di spesa già previsti. come da allegato B della delibera di giunta: 49mila euro per "riprese e trasmissione diretta TV, interviste e diretta Web", ma soprattutto i 22mila previsti per "immagine coordinata dell'evento e sua promozione, blogger, adv facebook (promozione post), promozione web Tv di testate anche nazionali".

Non è chiaro cosa sia l'immagine coordinata dell'evento e sua promozione, frase che può dire tutto e il contrario di tutto; non si capisce a cosa serva la promozione post, se non al Trasporto 2020 e cosa significhi "anche nazionali" quando si parla di web TV.

Tutto questo sarà discusso nella quarta commissione che sarà, immaginiamo calda. E ci saremo.

Teresa Pierini