Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Verando conquista la Masterclass: solo uno diventerà l'ottavo Masterchef Italia

In Citta'
Font

VITERBO - Prosegue il sogno di Verando, che ieri sera ha conquistato il suo secondo grembiule griffato Masterchef, il talent dedicato alla cucina in onda su Sky Uno.

Pin It

Un passo complicato, perche mentre mentre la prima vittoria era tutta legata alla propria creatività, con il vantaggio di utilizzare prodotti conosciuti di casa (leggi l'articolo Verando stupisce i giudici di Masterchef con il coniglio leprino e passa la prima fase), la seconda selezione ha messo di fronte quaranta concorrenti, in manche da due, uno contro l'altro e con piatti e temi dati dalla giuria.

Verando Marco Zappi si trova di fronte la giovane Camilla, ed entrambi devono confrontarsi con tre grandi classici tagli di carne: carrè vitello, filetto manzo, noce vitello. Dal via hanno 45 minuti per procurarsi la carne, tagliandola in modo impeccabile, e fare cotoletta, scaloppina e filetto scottato.

Una prova complessa, tanto che Verando se ne esce con la più classica delle esclamazioni laziali: "ammazza".

I due concorrenti si avvicinano alla carne e velocemente la tagliano, correndo subito ai fornelli. Camilla perde il controllo della padella e brucia il burro, decidendo di cuocere la cotoletta con l'olio, Errore fatale, che porta Verando in vantaggio, come poi viene confermato da Barbieri all'assaggio: "Una cotoletta,milanese con l'osso, azzeccata e cotta bene nel burro". Il filetto al sangue non convince, specie perché entrambi i concorrenti hanno dato poco importanza al taglio, momento fondamentale per la superazione della prova, come precisa Cannavacciuolo.

Gli errori fanno parte del gioco, i concorrenti non sono chef professionisti e i giurati sono sullo sgabello proprio per sottolineare cosa non va, ma ancora una volta Verando ce la fa, convince i giudici, riceve il grembiule e corre, di nuovo, ad abbracciare la moglie Eleonora.

La masterclass è completa, il viterbese Verando è tra i 20 i concorrenti che si contenderanno la vittoria finale, con sfide settimanali dure e complicate. Solo uno sarà l'ottavo Masterchef Italia. La Tuscia ha già deciso per chi tifare.

Teresa Pierini