Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Piscina comunale: da lunedì si torna in acqua. La Fin riparte con meeting nazionali

In Citta'
Font

VITERBO - Dopo due mesi di chiusura arriva la ciambella di salvataggio della Fin, Federazione italiana nuoto, lanciata al Comune di Viterbo che opta per l'incarico istituzionale fino al prossimo bando per scegliere la struttura che gestirà la piscina comunale.

Pin It

"Alla Fin non interessa assolutamente gestire la piscina - sottolinea il sindaco Arena - e nonostante le perplessità della minoranza, sono certo che questa era l'unica via da seguire, l'assegnazione ad una istituzione, con valenza pubblicistica, che ci porterà verso il bando. Lo abbiamo fatto per duplice interesse, quello di riaprire la piscina, assegnandola a chi fornisce garanzie, visto il recente passato, e avere una realtà in grado di collaborare con noi per preparare il capitolato futuro, che arriverà non prima di dicembre. Rimane aperta la questione degli abbonamenti pagati dagli utenti, ma il Comune ci ha già rimesso 220 mila euro, sono certo che verranno a loro proposte possibilità di recupero".

E' la stesa Fin, rappresentata da Mauretti, a mostrare ottimismo: "Torniamo con le attività natatorie già da lunedì prossimo, dopo il primo evento agonistico. Da subito nuoto controllato e vedremo se ci sarà modo di organizzare corsi, che sicuramente partiranno a settembre, con attività amatoriale, pre agonistica e agonistica. A noi interessa creare nuovi campioni ed interveniamo in situazioni come questa. Chi ha pagato e poi trovato la piscina chiusa venga a parlare con noi, vedremo di pensare ad un recupero".

La Fin arriva con un fitto calendario di appuntamenti nazionali, che porteranno atleti, allenatori e accompagnatori in città. Questo il calendario già fissato: 16-17 giugno / Finali nazionali Under 20 A e B, 8 Squadre, 150 tra atleti, tecnici, dirigenti e giudici; 29-30 giugno / Playoff serie B femminile per la promozione in serie A2, 8 Squadre, 150 tra atlete, tecnici, dirigenti e giudici; 11-14 luglio / Finali under 17 B maschile, 8 Squadre, 150 tra atleti, tecnici, dirigenti e giudici;
25-28 luglio / Finali under 17 femminili, 8 Squadre, 150 tra atlete, tecnici, dirigenti e giudici. Per l'autunno sono in  programma attività internazionali da definire insieme a LEN e FINA.

Riaperta la struttura da questo fine settimana si inizierà con l'accesso degli utenti privati, sia nella piscina coperta che scoperta, dove saranno realizzati corsi di acqua fitness. "Per riaprire abbiamo già convocato il corpo insegnante che operava in piscina - conclude Mauretti - e abbiamo anche iniziato a parlare con le attività commerciali presenti, anche loro ferme da 2 mesi. La federazione viene chiamata a risolvere problematiche, facciamo questo. Contemporeamente proseguirà l'attività alla Smam, che gestiamo da tempo ed entrambe si muoveranno in modo parallelo".

A breve verrà presa in considerazione anche la gestione della palestra, contattando la società coinvolta.

Teresa Pierini