Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Una fiaccolata per onorare il giudice Borsellino a ventisette anni dalla strage

In Citta'
Font

VITERBO - Come ogni anno, al di là di qualsiasi colore politico, Viterbo ricorda, con una fiaccolata lungo le vie del centro, il giudice Paolo Borsellino, morto in un attentato in via D’Amelio a Palermo insieme a cinque agenti della scorta.

Pin It

Dopo ventisette anni dalla strage, oggi più che mai a Viterbo è vivo il ricordo del giudice sempre in prima linea a tutela della legalità.

Proprio due giorni fa, sono state desecretate in Senato le registrazioni del giudice che hanno evidenziato il clima omertoso di quegli anni ed il ruolo fondamentale giocato da Paolo Borsellino in una lotta spietata alla mafia.

Venerdì 19 luglio, per onorarne la memoria sarà organizzata la tradizionale fiaccolata con partenza da Piazza del Teatro alle 21.30.

Cittadini e persone comuni potranno testimoniare la loro vicinanza alle vittime della mafia in una manifestazione che va al di là di qualsiasi colore politico e centinaia di fiammelle serviranno a tenere viva la memoria di una persona che è anche un simbolo: quello dell’estremo sacrificio per la difesa della libertà.