Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Valentina Mazzieri in campo per Italia - Grecia: la "Lazio Women" porterà il tricolore

In Citta'
Font

VITERBO - Proseguono le soddisfazioni di Valentina Mazzieri, che dopo aver indossato la divisa della Lazio Women, oggi sarà in campo, all'Olimpico, per la partita Italia Grecia, valevole per la qualificazione agli Europei 2020.

Pin It

E' infatti una delle tesserate prescelte, e vista la sua bellezza, oltre alla bravura, non c'erano dubbi, per portare in campo il tricolore, parte integrante con l'ascolto dell'inno di Mameli. Il suo posto, se non cambia nulla rispetto alle prove, è il primo, davanti, lato rosso della bandiera, quindi sulla sinistra per chi guarda dagli spalti o dalla Tv.

Una grande soddisfazione per la calciatrice bagnaiola e un nuovo riconoscimento per il calcio femminile, che dopo aver mostrato una grande potenza ai mondiali, sta piano piano conquistando lo spazio che merita.

Stasera saremo davanti alla Tv ad ammirararla, poi sarà lei a guardare i nostri campioni da una postazione davvero privilegiata, che in caso di vittoria centrerebbero la qualificazione con 3 turni di anticipo. Lo sguardo, per questione di colori bianco-celeste, sarà soprattutto verso Immobile ed Acerbi, e magari per la maglia che indossano (stasera la verde petrolio che tante polemiche ha scatenato), sperando un giorno di tornare ad indossarla lei, che da giovanissima ha avuto già questo onore. E magari con la nazionale femminile (e tutto il sistema) equiparata a quella maschile.

A quel punto sarà davvero il caso di dire Forza Italia.

Teresa Pierini