Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

CioccoTuscia si presenta smart puntando su “La Cultura dei Dolci Sapori”

In Citta'
Font

VITERBO - CioccoTuscia si aggrappa alla tradizione e nonostante il momento difficile resiste anche al covid e va in scena in un'edizione smart, in questo fine settimana, segnando la sua undicesima edizione.

Pin It

Si svolgerà a Viterbo nei giorni 17-18 ottobre 2020 presso lo storico Palazzo dei Papi (sala Alessandro IV), piazza San Lorenzo, senza stand e vendita di cioccolato, dedicandosi esclusivamente alla parte ludica, segnando come tema “La Cultura dei Dolci Sapori”, puntando alla promozione e valorizzazione dei prodotti locali tipici della Tuscia e il loro utilizzo in pasticceria e in cucina.

Quest’anno, tenuto conto della situazione sanitaria non ancora risolta e delle disposizioni normative da rispettare, la manifestazione si svolgerà in modalità più limitata. In particolare si sottolinea che non ci saranno stand enogastronomici (quindi nemmeno stand dolciari) e che le attività si svolgeranno solo presso la Sala Alessandro IV di Palazzo dei Papi, nella quale l'ingresso è previsto solo per chi volesse partecipare alle dimostrazioni di pasticceria da parte di chef professionisti del territorio o ai laboratori didattici per bambini (quindi non ci saranno attività a Piazza S.Lorenzo).

Nei giardini di Palazzo dei Priori la conferenza di presentazione, avviata con le parole dell'organizzatore, Andrea Sorrenti: "Rispetto a tante realtà e iniziative che sono state rinviate o annullate, noi abbiamo scelto di mantenere l’impegno della continuità. Sarà un'edizione diversa ma non mancheranno laboratori ed incontri con i pasticcieri, nel rispetto delle regole, sono mesi che lavoriamo per questo, ad ogni indicazione nuova ci siamo rimisurati per adattare il progetto alle disposizioni in corso. Peccato per quello che sarebbe stato, avremmo fatto due fine settimana e una serie di eventi collaterali nelle piazza del centro, ma con l'emergenza sanitaria non è stato possibile. Per questo presentiamo un progetto di incontri e laboratori per gli appassionati, tutti con ingresso contingentato e prenotazione. Speriamo in futuro di tornare ad offrire l'originale Cioccotuscia".

Al suo fianco l'amministrazione, con il sindaco Arena e gli assessori Mancini e De Carolis, e due partner abituali, Confartigianato, con Andrea De Simone, e il Comitato Centro storico, rappresentato dal presidente Laureti.

Per lui e lo staff solo complimenti: "Plauso ad Andrea che ha avuto il coraggio di provarci comunque - ha precisato Andrea De Simone - dando spazio agli artigiani del settore. Complimenti all'amministrazione per il coraggio, sia per le regole fatte nel periodo trascorso, in questo attuale e per l'impegno annunciato nel.Natale che verrà".

Soddisfazione anche per Laureti: "Siamo sempre vicini agli eventi del centro storico, con i nostri figuranti e gli sbandieratori.. Bravo Andrea che ha avuto il coraggio e complimenti al Comune, tanto criticato, ma io davvero non capisco le critiche".

Conf CioccoTuscia20 3

Soddisfatti i tre esponenti della giunta, che hanno sottolineato il coraggio di Sorrenti, come precisa Alessia Mancini, per cui: "E' stato giusto mantenere continuità a questa manifestazione. Oggi lavoreremo sulle chiusure disposte per legge, ma ai giovani va data un'alternativa, non possiamo chiuderli in casa di nuovo". De Carolis ha esteso il discorso sugli eventi in generale e sul Natale: "Sarà una Cioccotuscia smart ma presenta sempre un pieno di occasioni, anche così facciamo vivere Viterbo subito dopo l'estate viterbese. La città deve essere vitale, pur con attenzione. Il tessuto economico deve accogliere persone, ogni giorno abbiamo turisti che visitano il centro e ci faremo trovare pronti. La cultura è fondamentale per il Pil, anche per questo prevediamo un Natale imporante, con 400mila euro di investimenti, per portare beneficio attraverso la cultura". Infine il sindaco Arena: "Siamo lieti di avervi riportato a Viterbo, con il nostro insediamento. Certo, quest'anno non sarà facile ma siete così meticolosi che sono molto tranquillo, la vostra organizzazione sarà il banco di prova e prenderemo spunto per il Natale 2020.  Avete coinvolto realtà sociali e di categoria, dimostrando collegamento con la città. Fondamentale il rispetto delle regole".

Conf CioccoTuscia20 4

Ricordiamo che nell’edizione 2019, le presenze sono state oltre 15.000 in soli 2 giorni di tutte le età e provenienti da tutta Italia, quindi un grandissimo e ricorrente successo per CioccoTuscia Viterbo che è di fatto diventato il più grande evento enogastronomico della provincia e con una risonanza oramai nazionale.

Importante sottolineare il sostegno delle principali realtà istituzionali del territorio quali Comune di Viterbo, Diocesi, CNA Viterbo e Civitavecchia, Confartigianato Viterbo, Sodalizio Facchini S.Rosa, Comitato Centro Storico e Caritas a testimoniare la grande rilevanza della manifestazione.

Il programma aggiornato è visibile su www.cioccotuscia.it. Ingresso gratuito.

Programma sabato 17 ottobre

Inizio attività ore 10,30
Inaugurazione ufficiale: ore 11,30

AREA MAESTRI PASTICCERI (ENTRATA 2)
Dimostrazioni di chef professionisti (classi di massimo 30 persone – è possibile prenotarsi compilando il form nella pagina “prenotazioni attività”)
– Esibizione 10,30: Realizzazione dolci di pasticceria moderna a cura di Vanessa Lisciarelli
– Esibizione 12,00: Realizzazione dolci di pasticceria moderna a cura di Vanessa Lisciarelli
– Esibizione 15,00: Le basi della pasticceria vegan per intolleranti a latte e uova a cura di Clara Calabretto
– Esibizione 16,30: Le basi della pasticceria vegan per intolleranti a latte e uova a cura di Clara Calabretto

AREA DIDATTICA (ENTRATA 1)
- Laboratorio di pasticceria per bambini (ogni turno di 20 minuti con massimo 4 bambini); i piccoli pasticceri potranno “pasticciare” imparando a fare dolcetti e biscotti con il coordinamento della nostra nutrizionista Claudia Storcè (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00)
- Laboratorio sensoriale per i bambini (ogni turno di 20 minuti con massimo 4 bambini); i bimbi impareranno a riconoscere i vari prodotti utilizzando a turno solo alcuni dei loro sensi per poi scoprire insieme il senso della condivisione seguiti dallo staff della “Caritas Diocesiana di Viterbo” (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00)
- Laboratorio di disegno per bambini (ogni turno di 20 minuti con massimo 4 bambini); i piccoli artisti potranno fare disegni con i colori naturali estratti da frutta e verdura seguiti dalla staff de “La Fattoria di Alice” (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00)

Mostra fotografica sui “I Dolci della Tuscia”
Mostra/percorso sulla storia del cioccolato (per bambini)
Artisti di strada
Figuranti corteo storico di Viterbo

Programma domenica 18 ottobre

Inizio attività ore 10,30

AREA MAESTRI PASTICCERI (ENTRATA 2)
Dimostrazioni di chef professionisti (classi di massimo 30 persone – è possibile prenotarsi compilando il form nella pagina “prenotazioni attività”)
– Esibizione 10,30: Tecniche di lavorazione e utilizzo del cioccolato a cura di Alessio Margottini
– Esibizione 12,00: Tecniche di lavorazione e utilizzo del cioccolato a cura di Alessio Margottini
– Esibizione 15,00: Realizzazione di praline al cioccolato a cura di Monia Achille
– Esibizione 16,30: Tecniche di realizzazione di soggetti in cioccolato a cura di Virginio Casantini
Talk show e presentazione libri a tema food

AREA DIDATTICA (ENTRATA 1)
- Laboratorio di pasticceria per bambini (ogni turno di 20 minuti con massimo 4 bambini); i piccoli pasticceri potranno “pasticciare” imparando a fare dolcetti e biscotti con il coordinamento della nostra nutrizionista Claudia Storcè (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00)
- Laboratorio sensoriale per i bambini (ogni turno di 20 minuti con massimo 4 bambini); i bimbi impareranno a riconoscere i vari prodotti utilizzando a turno solo alcuni dei loro sensi per poi scoprire insieme il senso della condivisione seguiti dallo staff della “Caritas Diocesiana di Viterbo” (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00)
- Laboratorio di disegno per bambini (ogni turno di 20 minuti con massimo 4 bambini); i piccoli artisti potranno fare disegni con i colori naturali estratti da frutta e verdura seguiti dalla staff de “La Fattoria di Alice” (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00)

Mostra fotografica “I Dolci della Tuscia”
Mostra/percorso sulla storia del cioccolato (per bambini)
Artisti di strada
Figuranti corteo storico di Viterbo

Ricordiamo che non saranno presenti stand di vendita di cioccolato e dolci, ma solo laboratori e lezioni, e che gli adulti che vorranno partecipare alle dimostrazioni in programma dovranno necessariamente prenotarsi a questo form (clicca qui), presentando l'autocertificazione allegata. E' possibile assistere senza prenotazione solo in caso di posti disponibili, firmando l'autocertificazione. Per i bambini non è richiesta prenotazione, sarà lo staff a creare i gruppi di ingresso ogni 20 minuti (12 bambini con un genitore ciascuno quale accompagnatore, che avrà la sua postazione segnalata da adesivo). 

Teresa Pierini