Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Bagnaia e Civita di Bagnoregio: la Tuscia conquista la domenica targata RaiUno

In Citta'
Font

VITERBO - La Tuscia assoluta protagonista della mattina targata Rai Uno: stamani, all'interno di Uno mattina in famiglia evidenza su piazza San Donato, a Civita di Bagnoregio, seguita da Linea verde, dove la regina assoluta è stata Bagnaia, con la sua Villa Lante e il borgo.

Pin It

Ottima promozione turistica quindi, ancora una volta, per due perle viterbesi, legate, per uno strano caso, da un filo conduttore nella figura di Costantino d'Orazio. E' lui ad essere il conduttore del programma su Bagnoregio, mentre poche ore dopo diventa l'ospite nel programma di Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli.

Breve ma intenso il momento dedicato a Civita di Bagnoregio, anzi alla sua Piazza San Donato, all'interno della rubrica "Le belle piazze". Molte immagini, sia in primo piano che in macchia, dietro le spalle del conduttore che racconta in 4 minuti le principali caratteristiche di quella che Bonaventura Tecchi soprannominò "la città che muore" e che oggi, sempre arroccata sui friabili Calanchi, è diventata 'Modello Civita", un luogo in grado di catalizzare migliaia di turisti, tantissinmi provenienti dall'Oriente (prima della pandemia).

Di Civita vengono mostrate immagini - cartolina, gran parte riprese da drone, e si racconta un successo che affonda anche nella romantica rappresentazione "Laputa – Castello nel cielo" di Hayao Miyazaki, si poi parla del ponte che la collega a Bagnoregio, dei suoi vicoli e dello spettacolo della natura intorno.

Bagnaia brilla alle 12,20, quando inizia Linea Verde, che sul filo conduttore dell'acqua racconta per quasi un'ora (alternando con Corigliano Calabro e altre bellezze calabresi) le fontane, i giochi d'acqua e le palazzine di Villa Lante, tornata al 1500 grazie ai figuranti del corteo storico, spingendosi poi fino al borgo e alla Torre, simbolo del paese. Spazio anche ad alcune eccellenze locali, come un birrificio, una norcineria e un vivaio, e sulle tradizioni culinarie, dagli stracci fatti a mano ai ravioli, raccontati alla presenza di rappresentanti del Club Enogastronomico Viterbese.

Una vera e propria promozione turistica che speriamo sia presto fulcro delle visite di turisti, per ora solo laziali, e innamorati della bellezza, appena sarà possibile tornare a viaggiare.

Per chi volesse vedere l'intera puntata, basta cliccare qui.

T. P.