Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Storie di successo: Andrea Virtuoso in prima fila per la tecnologia antiCovid

In Provincia
Font

VALENTANO - Questa situazione di emergenza ci ha donato un'infinità di storie, alcune commoventi, altre rabbiose, alcune di successo come quella di Andrea Virtuoso, originario di Valentano, nipote di Rosetta, innamorato della cittadina della sua famiglia, dove si rifugia come può lasciando Roma, che lo ha adottato professionalmente.

Pin It

Andrea opera nel settore della sicurezza, specie in ambiente militare, attraverso la sua società BMD Srl, fondata insieme a Marco Sorrentino, specializzata nella progettazione, realizzazione e manutenzione di impianti speciali ad alto contenuto tecnologico. Come tutte le imprese ha sospeso le sue attività standard e le ha riconvertite in chiave "emergenza Covid 19", attirando l'attenzione della stampa nazionale, tra cui La Repubblica che gli ha appena dedicato un articolo.

Fiore all'occhiello di questi ultimi due mesi è la realizzazione del villaggio pazienti in quarantena da Coronavirus per un importante cliente istituzionale. Una costruzione, realizzata in soli 20 giorni, che si compone di 32 moduli abitativi, una zona triage per il primo contatto tra sanitari ed ospiti in quarantena. Principale scopo del villaggio è la creazione di un'area divisa, dove far vivere una quarantena tranquilla, evitando il contatto tra sanitari e pazienti, che possono usufruire di tutti gli impianti tecnologici necessari a loro, per una degenza serena, e ai medici per il controllo, quali Tv, Wifi, videosorveglianza e video conferenza.

L'attività non si è fermata al pubblico, perché l'azienda ha deciso di produrre e commercializzare tutta una serie di apparecchiature "anti Covid 19" che saranno indispensabili nell'immediato futuro: dalle termocamere per la misurazione della temperatura corporea ai sistemi per la sanificazione ad ozono per la sterilizzazione degli ambienti, come una serie di prodotti per la sanificazione di persone e cose.

In un momento dove fare impresa è difficile un sincero plauso a chi ha potuto (avendo la struttura tecnologica) e saputo riconvertire la produzione, ampliando la propria competitività professionale e aziendale.

Teresa Pierini