Alice Sabatini e Fabio Fulco a Vulci sul set de "Il tesoro della Principessa"

In Provincia
Font

MONTALTO DI CASTRO - Vulci rivive grazie alla sua principessa, incarnata da Alice Sabatini, la bellissima Miss Italia 2015, che ammalia con la sua storia e il suo mistero un affascinante Fabio Fulco.

Pin It

Alla sua prima esperienza cinematografica, la miss montaltese sta girando in questi giorni il corto "Il tesoro della principessa", per la regia di Sebastiano Rizzo. Al suo fianco un bravissimo e bellissimo attore italiano, Fabio Fulco, attualmente nelle case degli italiani come protagonista de "Le tre rose di Eva", su Canale 5.

Alice Sabatini, principessa etrusca

Il corto si sviluppa su due piani storici: quello odierno, che vede protagonista Massimo Bonelli e la piccola Giulietta Rebeggiani, e quello di trent'anni fa, nato dai flashback del protagonista, che si rivede giovane, nello sconvolgente incontro con la principessa, quando da tombarolo frequentava Vulci la notte per depredarla dei suoi tesori.

Un incontro pieno di magia che potrebbe cambiargli la vita, trasmettendo il messaggio di un mondo che non vuole intrusioni, che si trova colpito al cuore ogni volta che qualcono si introduce nelle tombe e ne ruba il contenuto.

Gli ultimi consigli del regista, Sebastiano Rizzo

Il corto, pensato dal regista insieme al gruppo di autori Grams, si presenta come una cartolina speciale per la bellissima area archeologica, ne veicola un messaggio positivo, di difesa non solo dei suoi tesori ma soprattutto della vita e del riposo stesso dei suoi abitanti. La storia del protagonista cambierà radicalmente dopo il magico incontro, carico di mistero, virando verso scelte rispettose del passato Etrusco di questa terra.

La troupe al lavoro

Non sarà un incontro eterno, non si potrà trasformare in amore vero, ma potrà tornare in piccoli gesti di oggi che faranno ricordare quei momenti, anche semplicemente aiutando una bambina che si perde nella necropoli. Ma chi è quella bambina? Perché la incontra proprio in quei luoghi? Domande che forse resteranno senza risposta, lasciando a chi vedrà il corto la libertà di fantasticare e soprattutto ragionare sul rispetto della storia e delle sue opere d'arte, lasciate a noi come eredità da antenati millenari.

Alice e Fabio provano una delle scena a cavallo

Il corto, realizzato tutto a Vulci tra le varie tombe, compresa la famosa Francois, il laghetto del Pellicone, la città antica, sarà presentato in alcuni concorsi internazionali, vetrina promozionale di una terra che merita di essere scoperta e apprezzata. La prossima settimana i due protagonisti potrebbero raccontare l'esperienza da uno dei salotti pomeridiani più amati, Pomeriggio 5 di Barbara d'Urso.

Teresa Pierini

Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito alla newsletter per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.