Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

La notte di Miss Lazio, tifando Federica Francia

Alice Sabatini, miss Itlalia 2015, montaltese, già Miss Lazio

Sagre e Feste
Font

MONTALTO DI CASTRO - Si concludono questa sera le finali regionali del 78° concorso nazionale Miss Italia. Una lunga maratona di 11 tappe che ha visto la carovana di Miss Italia attraversare tutte le province laziali, da nord a sud. E l’atto conclusivo, l’arrivo di questa maratona, non poteva che essere Montalto di Castro (VT), località costiera della Maremma laziale che da due anni la ospita e che il sindaco Sergio Caci ha fatto volutamente diventare “la cittadina della bellezza”.

Pin It

L’appuntamento è fissato per le ore 22 del 26 agosto nell’arena dell’Anfiteatro Lea Padovani (via Aurelia Tarquinia 58), fantastica struttura che può ospitare fino a 500 persone e che, per l’occasione, sarà aperta al pubblico gratuitamente.
In palio due titoli importanti e prestigiosi, Miss Lazio 2017 e Miss Cinema Lazio 2017, che andranno a completare la squadra che rappresenterà la nostra regione alle prefinali nazionali di Jesolo.

L’evento di domani, patrocinato dal Comune di Montalto di Castro e organizzato dalla Delta Events - agenzia esclusivista del concorso per la regione Lazio - sarà presentato dall’inossidabile coppia composta da Margherita Praticò e Stefano Raucci.
Ospite d’onore sarà una montaltese illustre, Alice Sabatini, Miss Italia 2015 definita la miss dei record.

In passerella circa 35 concorrenti, dirette dal regista Mario Gori, sfileranno con gli abiti di alta moda dello stilista dei sogni Franco Ciambella, con il suo inconfondibile stile che celebra l’eleganza, il glamour e il fatto a mano, che presenterà la collezione “Delicious Botanical Dream”, ispirata da un’eterna primavera con i suoi colori vivi che si contrappongono al color “nude”. Una silhouette rigorosa, minimalista nei tagli e nelle forme, con accenti decorativi di ricco romanticismo. Un inno alla vita.

Seguiranno altri quadri coreografici, con tubino nero e gioielli Miluna, con i costumi da bagno di Giadamarina, in un divertente medley di canzoni di Edoardo Vianello e, immancabile, il passaggio con il tradizionale body da gara davanti alla giuria.

Per il titolo di Miss Lazio saranno in gara anche sette delle dieci ragazze che hanno già conquistato un titolo regionale e che, in caso di vittoria, cederebbero alla prima delle “non titolate” secondo la graduatoria finale. Le altre ragazze che hanno vinto invece i tre titoli speciali parteciperanno come ospiti e non come concorrenti. Sono Roberta Di Re (Miss Roma 2017), Sofia Ruggiero (Miss Cinema Roma 2017) ed Elisa Rinalduzzi (Miss Etruria by Miss Italia).

Le 12 miss titolate, come detto, rappresenteranno il Lazio alle prefinali nazionali che si terranno dal 27 al 30 agosto a Jesolo (VE). Qui giungeranno 210 concorrenti da tutta Italia per una durissima selezione e solo 30 di esse parteciperanno alla finalissima TV, in onda il 9 settembre su La7.