Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

"La terra che vorrei": domani la presentazione del progetto del Biodistretto della Via Amerina e delle Forre

Viterbo
Font

VITERBO - "Favorire la transizione agroecologica", questo il progetto che domani, martedì 11 maggio alle 11, presso la sala provinciale della Provincia, verrà presentato nella conferenza stampa del Biodistretto della via Amerina e delle Forre e dell'Arsial.

Pin It

Un progetto, sostenuto dalla Regione Lazio, che ha al centro la radicale riduzione dell'uso dei pesticidi e dei prodotti chimici di sintesi, lo sviluppo del biologico, il miglioramento della qualità delle filiere delle castagne e delle nocciole, la protezione della salute degli agricoltori e dei cittadini, la tutela dell'ambiente e delle sue risorse.

Un progetto che dà coerenza e concretezza alla strategia che la Commissione europea ha presentato con il documento "from farm to fork" nel maggio del 2020, con la quale si intende sostenere la produzione sostenibile di cibo e il contrasto ai cambiamenti climatici.

Cinque i comuni coinvolti: tre comuni dei Cimini (Vallerano, Vignanello, Canepina) e due della bassa Tuscia (Gallese e Corchiano).
Il prossimo obiettivo è quello di coinvolgere nei prossimi mesi tutti e tredici i comuni del Biodistretto.

Alla conferenza saranno presenti
Pietro Nocchi – Presidente della Provincia di Viterbo
Famiano Crucianelli – Presidente del Biodistretto della Via Amerina e delle Forre
Mario Ciarla – Presidente ARSIAL
Andrea Ferrante – coordinatore di progetto Biodistretto della Via Amerina e delle Forre
Coordina la conferenza stampa Sandra Gasbarri – segretaria del Biodistretto
Sindaci e rappresentanti dei cinque comuni coinvolti nel progetto Canepina, Corchiano, Gallese, Vallerano, Vignanello

La conferenza si svolgerà in presenza presso la sala consiliare della Provincia di Viterbo e online via zoom, chi interessato potrà seguirla a questo link https://www.youtube.com/watch?v=xtvaTgeqYeo