Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Viterbo città del gusto: un portale sull'enogastronomia dedicato al turismo

In Citta'
Font

VITERBO - Presentato il portale "Viterbo, città del gusto", un luogo virtuale nato per promuovere prodotti e produttori agricoli mettendoli in contatto con le attivita produttive.

Pin It

Alla conferenza stampa zoom era presente l'amministrazione, con il sindaco Arena, gli assessori Salcini, Mancini e De Carolis e il dirigente Monaco, la Camera di Commercio, con il segretario Monzillo, e le associazioni Slow Food e Coldiretti, rappresentati rispettivamente da Valentini e Pasquali.

Il sindaco Arena ha evidenziato l'importanza del coinvolgimento di tanti uffici ed assessorati: "Questo dimostra il merito di un progetto che sarà utile sia per le attivita che per il turismo. Sottolineo il ruolo fondamentale di Francesco Monzillo, perché il volano della Camera di commercio è pressochè insostituibile. Pronti a lavorare insieme per agevolare il turismo nel territorio".

L'assessore Salcini ha letto una nota raccontando il viaggio che ha portato a questo progetto informatico: "Nasce come percorso itinerante a tappe, diventato poi un portale per la pandemia. Lo scopo è valorizzare prodotti e produttori mettendoli in rete con le attività. Presto arriverà l'app, la prossima settimana, poi la cartolina virtuale con Qrcode. Sono inserite le aziende già coinvolte in passato con assessorato all'agricoltura, poi con una manifestazione d'interesse si aggiungeranno le altre aziende che lo richiederanno. Parte come progetto triennale e sarà esteso a seconda delle esigenze, punto di partenza per creare una proposta turistica ai nostri settori, agricoltura, commercio, turismo e cultura".

Presto quindi il portale sarà esteso, come ha spiegato l'assessore Mancini: "Preciso subito che il progetto è stato finanziato attraverso l'imposta soggiorno. Speriamo sia arrivato il momento di uscire dalla pandemia e per questo ci dobbiamo far trovare pronti, specie al turismo di vicinato che ci stiamo aspettando. Oggi sarà pubblicato l'avviso per accogliere altre aziende, con un progetto sempre aperto. Tengo in modo particolare al settore ricette, dove ne sono inserite 30, selezionate dalla famiglia Arieti". 

Cutura e turismo e quindi la parola è passata all'assessore De Carolis: "Questo è un ulteriore strumento informativo per dare un segnale al territorio e uno strumento a chi viene a conoscere la nostra terra, mettendo alla base la cultura gastromonica. Stiamo lavorando molto sul turismo crocieristico, accogliendo già chi sceglie Viterbo invece della Capitale. Presto metteremo un totem digitale al punto di arrivo delle crociere, dove sarà inserito anche Viterbo città del gusto come ulteriore attrattiva".

Il dirigente Eugenio Maria Monaco ha mostrato il portale illustrandone le caratteristiche: "Sono attualmente coinvolte le realtà già presenti in iniziative passate, divise per Produttori e Prodotti, con richiamo ai marchi. Nella sezione mappa, che sarà replicata nell'app, si può creare interconnessione tra aziende, prodotti, beni culturali e paesaggistici. Nelle News saranno inserite le informazioni istituzionali sul territorio e soprattutto gli eventi, appena sarà possibile tornare liberamente in presenza. E ancora le Ricette della tradizione, per replicare a casa quanto di buono gustato in città, Contatti e Link a disposizione dell'utente per avere risposte sul territorio. Questa la prova che l'agricoltura può essere volano per il territorio e il turismo".

A supporto dell'iniziativa la Camera di commercio, da anni ormai in prima fila per promuovere il mondo digitale e le sue fondamentali funzionalità, come sottolineato da Monzillo: "Complimenti per il progetto, sapete quanto ha fatto la Camera di Commercio nel settore e quindi ci fa piacere che anche il Comune di Viterbo si sia finalmente messo in pari con un prodotto dedicato all'enogastrononia. Complimenti anche per l'approccio di filiera, elemento importante per andare verso i consumatori, che vengono supportati nell'orientamento delle scelte a favore dei produttori locali, base del turismo gastromonico che non conosce crisi ed è soggetto a nuova crescita, ne sono convinto. Come Ente stiamo andando a grandi passi verso la fusione con Rieti, siamo a disposizione per fungere da ponte". 

Anche per Alberto Valentini, Slow food, sarà un mezzo molto utile: "Felici per questa sinergia tra associazione e istituzioni, teniamo in modo particolare alla sezione News, per cui mettiamo a disposizione e siamo pronti a collaborare".

Infine Elvino Pasquali, direttore Coldiretti: "Teniamo molto alle filiere e pensiamo che per ripartire volocemente è fondamentale una comunicazione snella. Questo è un volano importante per turismo, agricoltura e occupazione, speriamo che presto ci sia anche la possibilità di acquisto, perché l'e-commerce si è raddoppiato con la pandemia, sull'agricoltura è arrivato anche al 150% con 1,2 miliardi di fatturato, con una crescita del 15%. Sosteniamo con forza questo progetto che può portare vantaggi all'agroeconomia".

Per visionare il portale: https://viterbocittadelgusto.com/it

Teresa Pierini