Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

No alla chiusura di Fuori dal coro: serve la mobilitazione del pubblico

In Citta'
Font

VITERBO - Difendere la libertà di espressione, di stampa e di informazione: ogni programma di attualità, come ogni giornale nuovo che apre (con coraggio), va accolto come occasione in più, mentre va in ogni modo combattutto il concetto di chiusura come bavaglio. Per questo riteniamo assurdo che Fuori dal Coro, il programma di Mario Giordano in onda il martedi in prime time su Rete4 venga messo in "panchina" per ben 3 mesi senza una motivazione apparentemente valida.

Pin It

La notizia ormai è di dominio pubblico, il giornalista che urla (perché chi non urla è complice) si avvia alla sosta natalizia con un mese di anticipo e avrà un altro mese di pausa, forse per smaltire torrone e panettone? Per fortuna questa seconda parte sembra scongiurata, ma non è cambiato nulla sullo stop a novembre.

La decisione è stata diffusa da Erich Grimaldi e pubblicata anche su queste pagine (leggi qui l'articolo) ed ormai si è estesa su tanti siti senza smentita alcuna: il programma di informazione (senza guinzagli) saluterà il pubblico il 15 novembre per tornare a metà gennaio. Se tornerà.

Le motivazioni addotte da Mediaset sarebbero relative a problemi di costi, ma chinque abbia visto il programma ha notato che, oltre al cast artistico di ballerini utile alla sceneggiatura, non sono poi tanti gli ospiti presenti, o almeno lo sono in misura decisamente minore rispetto a programmi omologhi, sempre di Rete4, che ottengono anche risultati inferiori in termini di share.

E' quindi difficile da credere, mentre resta più facile pensare che la "spina nel fianco" Giordano è meglio che sia in panchina, specie in questa fase. Ma non è quello che vogliono i telespettatori, che da tempo hanno eletto il bravo Mario come quella voce, fuori dal coro appunto, utile alla conoscenza più approfondita di fatti e situazioni. Sarà poi chi segue, con la propria coscienza, a farsi la sua opinione, che non viene mai preconfezionata nel programma, caso più unico che raro.

Per questo non resta che farlo notare, nell'unico modo possibile: utilizzando i social. Invitiamo quindi i lettori a fare post con immagini di Giordano, del programma, di questo articolo, o semplicente di testo, taggando il programma Fuori dal coro, i vertici Mediaset con l'hastag #noallachisurafuoridalcoro

Intanto stasera tutti a seguire il programma, per dare un primo importante messaggio, "perché chi non urla è complice".

Teresa Pierini

Tag ed hastag utili: #noallachisurafuoridalcoro #fuoridalcoro

Facebook fuoridalcorotv mediaset

twitter @fuoridalcorotv