Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Amor Vicit: nella via verso Villa Lante QdA porta la performance a sorpresa tra Cecco e il Caravaggio

Teatro e Cinema
Font

VITERBO - Quattro serate di blitz teatrali eclatanti e provocazioni performative a sorpresa – create da Yoris Petrillo e Aleksandros Memetaj - travolgeranno la tranquillità della strada di Bagnaia che porta ai giardini di Villa Lante tra il 4 e il 7 ottobre, lasciando segni e oggetti lungo il percorso: tracce persistenti volte a ricostruire la memoria del territorio. 

Pin It

Queste azioni coreografiche e attoriali, si inseriscono nel ciclo delle storie di strada raccontate dal dalla 25° edizione di Quartieri dell'Arte, e sono il primo step verso la realizzazione della trilogia che in novembre chiuderà il festival internazionale diretto da Gian Maria Cervo: Ceneri/Francesco Boneri Ovvero L'anno Drammatico Del 1613 A Bagnaia/Amor Vicit, dedicata a Francesco Boneri, detto Cecco. Garzone favorito del Caravaggio, che lo ritrasse nel celeberrimo in Amor Vincit Omnia, impara dal maestro le tecniche pittoriche e l'uso delle armi.

Fu pittore di buon livello ma nessuna delle sue opere è firmata: una circostanza che fa anche di lui un 'eroe' marginale di cui recuperare la storia. Tra le opere che gli sono attribuite c'è un affresco proprio a Bagnaia, nella Palazzina Montalto di Villa Lante, intitolato La famiglia di Dario presentata ad Alessandro (1613).  

Diretto da Ana Kostantinovic (Teatro Nazionale di Belgrado) e scritto da un collettivo di drammaturghi (Michele Altamura, Gian Maria Cervo, Loris Leoci, Fabio Marson, Aleksandros Memetaj, Fabio Pisano e Riccardo Tabilio a cui si aggiungono i giovanissimi formati dall'Associazione La Dramaturgie per Response Art), lo spettacolo fa parte del nuovo progetto europeo WoH. The Ways of the Heroes.  Al centro, l'idea di raccontare le storie straordinarie di uomini e donne 'ordinari' che hanno dedicato parte della loro vita all'ambiente e al territorio. 

Sette i paesi europei coinvolti - Macedonia, Italia, Serbia, Grecia, Bosnia, Erzegovina, Slovenia – in una ricerca sul campo tra arte, teatro, cinema e scienza che dal 2021 al 2023 impegnerà drammaturghi, registi, attori, danzatori, operatori volontari, premi Nobel come il fisico Riccardo Valentini (membro dell'Intergovernmental Panel on Climate Change), storici dell'arte come Gianni Papi, scrittori di ogni età e artisti di fama internazionale come Nicola Samorì. 

Ingreso libero - www.quartieridellarte.it - www.thewaysoftheheroes.com

INFO E PRENOTAZIONI:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contestualmente si ricorda il divieto di circolazione e sosta per tutte le categorie di veicoli in via Jacopo Barozzi, a Bagnaia, nei giorni 4-5-6 e 7 ottobre, dalle ore 17 alle ore 19,30. Il tratto interessato è quello che va dal civico 36 fino all'ingresso di Villa Lante. I provvedimenti si rendono necessari per consentire lo svolgimento dell'iniziativa promossa dalla soc. coop. Teatro stabile delle arti medievali (ord. n. 545 del 1/10/2021, polizia locale).