Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Tuscia in jazz torna a casa: dal 31 ottobre al 4 novembre a Ronciglione

Spettacolo
Font

RONCIGLIONE - Dopo il successo di pubblico ottenuto con il Big Band Festival a luglio, il Tuscia in Jazz torna a Ronciglione dal 31 ottobre al 4 novembre.Per cinque giorni la cittadina cimina ospiterà i grandi personaggi del jazz italiano come Rosario Giuliani, Luciano Biondini, Aldo Bassi, Fabio Zeppetella, Elisabetta Antonini, Gegè Munari e Enrico Mianulli.

Pin It

Insieme a loro per cinque giorni saranno presenti a Ronciglione oltre 60 allievi provenienti da tutti Italia per partecipare ai corsi del festival. Le location dei seminari saranno la Sala del Collegio e la scuola di Musica.

Alla realizzazione del festival oltre all’amministrazione comunale che patrocina e contribuisce al festival collaborano anche l’Istituzione Comunale Progetto Teatro e l’Istituzione comunale Progetto Musica.

Il festival dopo tanti anni torna nel suo comune di nascita, grazie all’interessamento dell’amministrazione comunale e specialmente dell’assessorato alle Politiche culturali.

Il primo evento in programma sarà mercoledì 31 ottobre alle ore 21.30 (ingresso euro 10) con un grande concerto che vedrà come protagonisti due dei giganti del jazz italiano come Rosario Giuliani e Luciano Biondini. I due musicisti per l’occasione si esibiranno in un concerto che rende omaggio al cinema italiano e a due grandi compositori come Ennio Morricone e Nino Rota. Dopo il concerto presso la sala del Collegio si terrà una Jam Session con gli allievi dei corsi ad ingresso libero.

Il primo novembre mattina e pomeriggio si terranno i corsi di musica che si protrarranno fino al 4 novembre. La sera al teatro Petrolini sempre alle 21.30 un altro grande concerto dedicato ai grandi del jazz contemporaneo che vedrà sul palco nello stesso momento Aldo Bassi, Fabio Zeppetella, Rosario Giuliani, Elisabetta Antonini, Alessandro Bravo, Enrico Mianulli e Gegè Munari.

Il due novembre al Teatro Petrolini sarà il turno del leggendario batterista Gegè Munari in trio e con alcuni ospiti a sorpresa. Il 3 novembre sarà il turno del concerto del duo Aldo Bassi e Alessandro Bravo sempre alle 21.30 mentre il 4 novembre alle 18.00 ad ingresso libero esibizione degli allievi dei corsi. Come dicevamo tutte le sere dopo i concerti si terranno delle jam session alla Sala del Collegio a Ingresso Libero.

Il festival oltre che dal comune di Ronciglione ha il patrocinio e il contributo della Regione Lazio Spettacolo dal Vivo.

Tornando al concerto del 31 ottobre Rosario Giuliani e Luciano Biondini, con il loro omaggio a Nino Rota ed Ennio Morricone, portano la grande musica jazz sul palco del Tuscia in Jazz Festival. Grandi amici della manifestazione, di cui sono spesso ospiti, Giuliani, sassofonista virtuoso, anche impegnato nelle master class come docente, e Biondini, fisarmonicista dal talento raro, rappresentano il meglio del jazz italiano e europeo, prova ne sono le numerose collaborazioni con gli artisti più affermati sulla scena internazionale. Rosario Giuliani nel 1996 risulta vincitore del premio intitolato a Massimo Urbani e l’anno seguente dello “Europe Jazz Contest”, assegnatogli in Belgio come miglior solista e miglior gruppo; nel 2000 si aggiudica il “Top Jazz” nella categoria nuovi talenti, risultando primo nel referendum annuale indetto della rivista specializzata Musica Jazz. Tante e prestigiose anche le sue collaborazioni, avendo avuto modo di affiancaremusicisti di valore assoluto quali, tra gli altri, Charlie Haden, Gonzalo Rubalcaba, Phil Woods, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, Jean-Michel Pilc e Richard Galliano, Fabrizio Bosso. Luciano Biondini dopo una formazione orientata verso studi classici, con numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali (Trophée Mondial de l’Accordéon, Premio Internazionale di Castelfidardo, Premio “Luciano Fancelli”, Premio Internazionale di Recanati), si avvicina al jazz nel 1994, dopo aver conosciuto il chitarrista Walter Ferrero. Fra le sue collaborazioni spiccano i nomi di Tony Scott, Enrico Rava, Mike Turk, Ares Tavolazzi, Battista Lena, Gabriele Mirabassi, Roberto Ottaviano, Javier Girotto, Marteen Van der Grinten, Martin Classen, Enzo Pietropaoli.

Per info visitate la pagina Facebook/Tusciainjazz o il sito www.tusciainjazz.it

PROGRAMMA TUSCIA IN JAZZ FESTIVAL 2018

MERCOLEDI 31 OTTOBRE 2018
ORE 18 SALA DEL COLLEGIO CORSO UMBERTO I°
RICEVIMENTO ALLIEVI JAZZ CAMP 2018

ORE 21.30 TEATRO PETROLINI VIA SUTRI
CINEMA ITALIA ROSARIO GIULIANI E LUCIANO BIONDINI

ORE 23.30 SALA DEL COLLEGIO CORSO UMBERTO I°
JAM SESSION

GIOVEDI 01 NOVEMBRE 2018
ORE 21.30 TEATRO PETROLINI VIA SUTRI
JAZZ TRIBUTE CON ELISABETTA ANTONINI, ROSARIO GIULIANI, FABIO ZEPPETELLA, ALDO BASSI, GEGE’ MUNARI, ENRICO MIANULLI

ORE 23.30 SALA DEL COLLEGIO CORSO UMBERTO I°
JAM SESSION

VENERDI 02 NOVEMBRE 2018
ORE 21.30 TEATRO PETROLINI VIA SUTRI
GEGE’ MUNARI JAZZ LEGEND

ORE 23.30 SALA DEL COLLEGIO CORSO UMBERTO I°
JAM SESSION

SABATO 03 NOVEMBRE 2018
ORE 21.30 TEATRO PETROLINI VIA SUTRI
ALDO BASSI ALESSANDRO BRAVO DUO

ORE 23.30 SALA DEL COLLEGIO CORSO UMBERTO I°
JAM SESSION

DOMENICA 04 NOVEMBRE 2018

ORE 18.00 TEATRO PETROLINI VIA SUTRI
ESIBIZIONE ALLIEVI DEI CORSI