Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Un anno di sciabola paraolimpica e Francesco Spiniello è già ottavo in Italia

In Citta'
Font

VITERBO - Francesco Spiniello, atleta della ASD Scherma Viterbo “Adelmo Santalucia”, è ufficialmente il numero 8 Italiano della categoria B di sciabola assoluti per l'anno 2019. Ai campionati nazionali di Palermo, conclusisi ieri (9 giugno) il viterbese allenato dal maestro Federico Meli ha lasciato il passo soltanto a Gianmarco Paulucci, campione europeo in carica e numero 3 Italiano.

Pin It

Francesco, infatti, dopo aver battuto agli ottavi di finale il milanese Lombardi, ha perso l'assalto per andare sul podio proprio contro il romano delle Fiamme Oro.

La gara, tenutasi al Palamangano di Palermo, ha visto tra i protagonisti anche i campioni olimpici Alessio Sarri, Marco Cima e Beatrice Vio, dai quali l’atleta della ASD Scherma Viterbo ha ricevuto diversi complimenti per aver raggiunto questo altissimo livello dopo un solo anno di scherma. Alcuni degli assalti della gara sono anche stati trasmessi in diretta su RAI Sport, che poi ha lasciato la linea alle finali del campionato italiano di scherma "in piedi” che si disputava in contemporanea.

Si tratta di un grande risultato per Francesco, per la ASD Scherma Viterbo "Adelmo Santalucia" e per tutta la città tutta. Fondamentale il supporto da parte della cooperativa Gli Anni in Tasca, che finanzia il corso annuale; dell'assessorato alle politiche sociali del Comune di Viterbo, nella persona dell’assessore Antonella Sberna; dei partner privati Balletti Ortopedia e Sanitaria, Xo, Rocchetti, Cassia Auto, Rosati, Bernini, Merlani, Saggini, Lippi, Centro Auto, stazione di servizio D e D, che hanno contribuito alle spese della trasferta. Un ringraziamento speciale va ai dirigenti solastici Bonelli e Pachella, sempre disponibili nell'adattare gli impegni scolastici del maestro Federico Meli in concomitanza alla gare.